contatti   |

 

-

Le priorità strategiche per la Sostenibilità del Gruppo sono organizzate e descritte attraverso il Piano di Sostenibilità, in cui vengono riportate le attività svolte nell’anno di rendicontazione rispetto agli impegni presi dal Gruppo per il triennio di riferimento.
Il 2011 è stato un anno particolarmente significativo nel percorso di Corporate Social Responsibility di A2A: è stato infatti avviato il processo di revisione del Piano di Sostenibilità del Gruppo al fine di redigere la nuova edizione per il triennio 2012-2014, con relativi obiettivi, impegni e set di indicatori volti a monitorare le performance di sostenibilità. L’Unità Organizzativa Responsabilità Sociale ha svolto un’analisi dei rating delle principali agenzie di valutazione etica al fine di individuare i principali aspetti da migliorare rispetto alle best practices internazionali e mettere in luce rischi e opportunità connessi al tema della sostenibilità. Un documento di sintesi è stato presentato ai due Direttori Generali e successivamente ai rappresentanti di tutte le società/direzioni del Gruppo. I due Direttori Generali hanno affidato alle Unità Organizzative Responsabilità Sociale e Ambiente il compito di incontrare i manager delle società/direzioni per formulare le proposte di obiettivi, impegni e attività da includere nel Piano di Sostenibilità del triennio 2012-14. La nuova proposta di Piano sarà presentata ai Direttori Generali.
La tabella che segue riprende il Piano di Sostenibilità del triennio 2009-2011 e rende conto, in particolare, delle attività realizzate nel 2011.

IMPEGNO/INDICATORE200920102011ATTIVITÀ/RISULTATI 2011 
GOVERNANCE E STRUMENTI DI SOSTENIBILITÀ
1. Promuovere il nuovo modello di organizzazione, gestione e controllo ex D. Lgs. 231/01


INDICATORE:
Rapporto % tra le persone delle società che hanno adottato il Nuovo Modello e il totale delle persone delle società in perimetro
94,0%94,1%95,6%Nel 2011 la formazione sul D.lgs. n. 231/01 ha coinvolto circa 1.000 dipendenti di A2A S.p.A. (su un totale di 1.428) mediante un corso on line sullo stesso D.lgs. e sul Modello di organizzazione, gestione e controllo di A2A S.p.A., diretto a tutto il personale di A2A S.p.A. non coinvolto nei corsi in aula effettuati nel 2010.
A seguito dell’adozione/aggiornamento del Modello ex D.lgs. n. 231/01 di alcune società del Gruppo, sono state inoltre effettuate specifiche sessioni formative in aula che hanno coinvolto 228 dipendenti.

2. Promuovere il nuovo Codice Etico di Gruppo

INDICATORE:
Rapporto % tra le persone delle società che hanno adottato il Nuovo Codice Etico di Gruppo e il totale delle persone delle società in perimetro

98,8%98,6%98,2%

Il Codice Etico è adottato da tutte le società del Gruppo consolidate nel Bilancio di Sostenibilità, ad esclusione di A2A Coriance e delle sue controllate.

3. Ottimizzare e razionalizzare le certificazioni presenti nelle società del Gruppo

RealizzatoRealizzatoRealizzatoNel 2011 si è concluso l’iter programmato per la semplificazione del panorama certificativo, che ha portato le società del Gruppo ad accorpare, ove presenti, i certificati dello stesso tipo (Qualità-ISO 9001; Ambiente-ISO 14001 e Sicurezza-OHSAS 18001). Nel 2011 l’intervento ha riguardato le seguenti società: Ecodeco, A2A Reti Elettriche, Aprica, AbruzzoEnergia, A2A Ciclo Idrico, A2A Servizi alla Distribuzione. Per approfondimenti si veda il paragrafo “Gli strumenti di Governance” a pagg. 23/24.

4. Incrementare le attività di
ascolto degli stakeholder

RealizzatoRealizzatoRealizzato Svolte numerose attività di stakeholder engagement:
- questionario on line per sondare l’opinione sul Bilancio di Sostenibilità 2010;
- questionario per i dipendenti sul gradimento della Intranet aziendale e sull’utilizzo di totem con postazioni Intranet per i dipendenti senza personale computer;
- focus group e questionari sul sistema di raccolta differenziata a Brescia;
- incontri con Associazioni di Consumatori per la sottoscrizione di un accordo quadro contro le pratiche commerciali scorrette;
- incontri con Associazioni di Consumatori per la stesura e la condivisione della “Guida alla lettura della bolletta”;
- incontri propedeutici con le Confederazioni d’Impresa per l’adesione al sistema di Conciliazione paritetica stragiudiziale, utilizzabile dai clienti per le pratiche di reclamo non andate a buon fine;
- incontri con le Amministrazioni Pubbliche per la definizione di azioni finalizzate alla promozione congiunta di servizi a favore dei cittadini.

legenda

IMPEGNO/INDICATORE200920102011ATTIVITÀ/RISULTATI 2011 
GOVERNANCE E STRUMENTI DI SOSTENIBILITÀ
5. Pubblicare il Bilancio di Sostenibilità unico per il Gruppo in coerenza con le indicazioni del Global Reporting Initiative (GRI) RealizzatoRealizzatoRealizzatoPubblicato per il quarto anno consecutivo il Bilancio di Sostenibilità del Gruppo A2A redatto secondo le linee guida del GRI e verificato da una società di revisione esterna. Nel 2011 sono stati rendicontati 157 indicatori su 162 applicabili.

6. Promuovere il Bilancio di Sostenibilità e la cultura della sostenibilità 

RealizzatoRealizzatoRealizzato

- Realizzata per la prima volta una versione web navigabile del Bilancio di Sostenibilità. Il sito http://bilanciosostenibilita.a2a.eu/ permette di leggere il documento secondo più canali di indagine: capitoli, stakeholder o indicatori GRI. L’utente può inoltre scaricare solo i contenuti a lui necessari tramite l’utilizzo del “basket”. Il sito mette in evidenza i più importanti indicatori (Key Performance Indicator) del Gruppo, proposti in versione interattiva per permettere all’utente di visionare i grafici in diverse forme, con altri dati di comparazione o selezionando uno o più anni di confronto;
- Articolo sul magazine interno “inadueà” e sul periodico per le pubbliche amministrazioni “Energia in Comune”.

7. Mantenere e consolidare i rapporti con le agenzie di rating etici

Realizzato
RealizzatoRealizzatoNel 2011 è continuata l’attività di risposta alle richieste delle principali agenzie di rating etici: SAM-CDP-ECPI-EIRIS-VIGEO-SUSTAINALYTICS.
PERSONE

8. Incrementare l’ascolto delle persone attraverso l’area Intranet


RealizzatoRealizzatoRealizzato - Pubblicato il sondaggio on line “Misura la tua Sostenibilità” per promuovere presso i dipendenti la consapevolezza dell’utilità di assumere, in particolare sul lavoro, comportamenti “Sostenibili” e dei vantaggi che ne derivano per se stessi, per i propri interlocutori e per il Gruppo in generale;
- Realizzato un sondaggio on line sul tema della conciliazione famiglia lavoro svolto in collaborazione con l’Università Cattolica di Milano.
9. Attuare il piano di formazione a tutta la popolazione aziendale

INDICATORE:
Numero di ore totali di
formazione/totale dipendenti
9,48,613,2Sono stati attivati 21 corsi manageriali, 142 convegni, 3 tipi di corsi di lingua inglese e 1 corso di tedesco.
Oltre ai corsi di formazione manageriale e  linguistica, il Gruppo ha attivato un piano di addestramento operativo, che raggruppa gli interventi formativi legati ad esigenze di un particolare settore e destinati all’acquisizione di conoscenze e competenze tecniche - obbligatorie e non - in funzione del ruolo, della posizione o dell’incarico. I corsi di addestramento, rivolti a tutta la popolazione aziendale, sono raggruppati per argomento.
Per approfondimenti si veda il paragrafo “Sviluppo e formazione” a pagg. 89/92.
10. Applicare i suggerimenti emersi dal progetto “Voci”RealizzatoRealizzatoRealizzato Completamento delle giornate di incontro fra i Direttori Generali e i Quadri. In totale sono stati coinvolti 329 Quadri. Ciascuno dei due Direttori aveva incontrato nel 2010 metà della popolazione Quadri; nel primo quadrimestre 2011 ogni Direttore ha incontrato l’altra metà dei Quadri. Il gradimento medio è stato 5,7 (su scala da 1 a 7).
11. Sviluppare strumenti di knowledge managementRealizzatoRealizzatoRealizzato Nel corso del 2011 è proseguito l’utilizzo della piattaforma e-learning per le attività di preparazione alla formazione in aula e, in alcuni casi, per attività successive a quella d’aula. La documentazione viene messa a disposizione in apposite aree create per i singoli corsi e per ogni classe (virtuale), riducendo considerevolmente la distribuzione di materiale cartaceo. Per approfondimenti si veda il paragrafo “Sviluppo e formazione” a pagg. 89/92.
12. Implementare un sistema di key performance indicator

INDICATORE:
Percentuale persone partecipanti/persone delle società in perimetro
7,10%46,12%46,37%Con l’estensione dello strumento di valutazione della performance anche alla popolazione degli impiegati, nei primi mesi del 2011 circa 4.300 persone hanno ricevuto una valutazione della propria performance e indicazioni per indirizzare i comportamenti organizzativi verso il raggiungimento di risultati sempre più sfidanti.
Avvio del processo di Performance Management anche per le altre società del Gruppo (Aspem Energia Srl, Aspem SpA, Gruppo Ecodeco, Partenope Ambiente SpA e Varese Risorse Srl), così che entro il 2012 il totale della popolazione di dirigenti, quadri e impiegati riceverà una valutazione.
13. Migliorare il benessere del personale mediante iniziative individuate dall’ascolto della personaRealizzatoRealizzatoRealizzato A decorrere dal 1° dicembre 2011 è stato ripristinato il servizio di assistenza psicologica per i dipendenti, che hanno la possibilità di sostenere colloqui gratuiti per condividere i momenti critici di vita lavorativa ed extra-lavorativa. L’assistente sociale è presente in tutte le sedi aziendali di Milano e Cassano d’Adda una volta ogni 15 giorni.

legenda

IMPEGNO/INDICATORE200920102011ATTIVITÀ/RISULTATI 2011
PERSONE
14. Incrementare la formazione e sensibilizzazione del personale sui temi della sicurezza, per ridurre frequenza e gravità degli
infortuni

INDICATORE:
Numero di ore di formazione per dipendente in materia di “Sicurezza e prevenzione infortuni”
 3,8 4,34,9
Effettuati corsi relativi alla sicurezza per un totale di 44.497 ore di formazione su primo soccorso, antincendio, prevenzione e utilizzo attrezzature.
Avviata in Amsa formazione specifica di guida per i dipendenti che utilizzano i mezzi aziendali per la raccolta dei rifiuti.
15. Sviluppare il coinvolgimento del  personale in attività socialmente utili
(es. Protezione Civile A2A)
Realizzato
Realizzato
Realizzato
Le iniziative più significative messe in atto nel 2011 dal personale A2A riguardano il gruppo volontari della Protezione Civile  A2A. Per approfondimenti si veda il paragrafo “Le comunità di riferimento” a pag. 143.
16. Sviluppare un sistema di talent management per l’individuazione e la  gestione delle risorse di maggior potenziale e critiche per il businessRealizzato
Realizzato
Realizzato
Realizzazione di Development Center per giovani professional finalizzati all’approfondimento di competenze, aspirazioni e motivazioni. Il Development Center progettato vuole essere un percorso di sviluppo e di potenziamento in cui il momento di osservazione e valutazione si integra con quello formativo e di autoconsapevolezza.
17. Sviluppare sistemi di misura del capitale professionale e  manageriale presente in aziendaRealizzato
Realizzato
Realizzato
- Consolidati sistemi di certificazione per le fasi di selezione;
- Introdotto il processo di assessment/development center delle persone, con priorità per le aree interessate da progetti di riorganizzazione;
- Consolidata la mappatura su tutto il Gruppo, anche tramite assessment/development center, delle risorse critiche e ad alto potenziale (soprattutto a partire da giovani professional presenti in azienda);
- Esteso a tutti i dipendenti del Gruppo (ad esclusione degli operai) il sistema di valutazione della performance attraverso valutazione delle competenze;
- Definito lo schema delle famiglie professionali utile all’implementazione dei piani di carriera.
CLIENTI E COLLETTIVITÀ
18. Definire e sviluppare politiche di qualità comuni a tutte le società del Gruppo per tipologie di servizio (energia, ambiente, …)RealizzatoRealizzatoRealizzatoCertificate ISO 9001 tutte le società del Gruppo che offrono servizi per i clienti.
19. Definire sistemi periodici di indagine per la valutazione del grado di soddisfazione dei clientiRealizzato
Realizzato
Realizzato
 Attivate numerose indagini di customer satisfaction:
- analisi di customer satisfaction su un campione di clienti gas ed elettricità sul territorio milanese e bresciano, differenziato tra clientela domestica e clientela Partita Iva e PMI svolta dall’Osservatorio Energia di Databank-Cerved Group;
- analisi di customer satisfaction del call center di A2A Energia svolta dall’AEEG;
- indagine a Brescia sul gradimento del sistema di raccolta rifiuti con cassonetto stradale dotato di chiave elettronica.
20. Mantenere e sviluppare l’attività di informazione finalizzata al risparmio energetico, alla tutela ambientale e alla sicurezzaRealizzato
Realizzato
Realizzato
Attivate numerose iniziative di educazione ambientale nelle scuole e per l’intera collettività:
Per maggiori informazioni si veda il paragrafo “L’educazione ambientale” a pagg. 146/148.
Per promuovere la raccolta differenziata nel 2011 sono state proposte iniziative con nuovi strumenti:
- realizzazione di promocard sui rifiuti, in collaborazione con la scuola del fumetto di Milano
- la stazione ecologica itinerante per la raccolta differenziata (CAM - Centro Ambientale Mobile) e l’ufficio mobile sono stati utilizzati in diverse iniziative sul territorio;
- campagne di sensibilizzazione e di informazione sul corretto smaltimento delle varie tipologie di rifiuto sono state promosse in collaborazione con i rispettivi Consorzi.

legenda

IMPEGNO/INDICATORE200920102011ATTIVITÀ/RISULTATI 2011
CLIENTI E COLLETTIVITÀ
21. Ridurre le pratiche di contenzioso (anche promuovendo le  procedure di conciliazione)

INDICATORE:
Numero di pratiche di conciliazione
604436
Nel 2011 l’accordo sulla conciliazione è stato ulteriormente esteso con la sigla del Protocollo d’Intesa con le Confederazioni d’Impresa. Nell’anno A2A Energia è stata interessata da 36 richieste di conciliazione, il cui esito (inteso come raggiungimento dell’accordo) è stato positivo nel 58,3% dei casi (il 27,8% comprende pratiche in corso di risoluzione ma non ancora ultimate).
22. Sviluppare le possibilità di accesso alle informazioni aziendali per stranieri e disabili
Realizzato
Realizzato
Realizzato
- Disponibilità di opuscoli informativi multilingue presso gli sportelli commerciali di A2A Energia;
- Presenza di operatori in grado di gestire relazioni multilingue;
- Disponibilità di telefoni DPS (dispositivo telefonico per non udenti) al servizio di call-center;
- Produzione della bolletta in braille per i clienti non-vedenti;
- Disponibilità di sportelli con accesso prioritario per particolari esigenze (disabili, donne in gravidanza, anziani e cittadini appartenenti a fasce deboli).
23. Potenziare il servizio di visite guidate ai siti aziendali, per rafforzare la politica di trasparenza del Gruppo

INDICATORE:
Numero di visitatori agli
impianti
 30.075
25.582
22.842
Il 2011 ha visto la prosecuzione del Progetto Scuola di A2A, rivolto ai cittadini più giovani, a cui sono state apportate importanti novità:
- a tutti gli studenti e insegnanti in visita agli impianti è stata offerta l’iscrizione al FAI, la fondazione per la salvaguardia del patrimonio italiano d’arte e natura, comprensivo del Kit Didattico Scuola;
- alle scuole è stato inviato, all’inizio dell’anno scolastico, un poster-calendario scolastico 2011/2012 dedicato al tema della raccolta differenziata;
- le modalità di prenotazione delle visite sono state semplificate istituendo nel sito di A2Auna sezione dedicata al Progetto Scuola, dove gli insegnanti possono richiedere on line la visita guidata agli impianti del Gruppo.
24. Creare e promuovere
prodotti rispettosi dell’ambiente e delle esigenze sociali
Realizzato
Realizzato
Realizzato
Proseguito nel 2011 l’impegno sostenibile di A2A Energia e Aspem Energia con la proposta ai propri clienti di offerte con energia ‘verde’, ovvero prodotta da fonti rinnovabili.
Per approfondimenti si veda il box “Nuovi certificati di origine per l’energia verde” a pag. 60.
25. Promuovere prodotti
e servizi con un corretto
rapporto qualità / prezzo
RealizzatoRealizzatoRealizzatoRinnovato per il quarto anno consecutivo il programma di fidelizzazione rivolto ai clienti domestici di A2A Energia a marchio commerciale Asmea, Bas Omniservizi e Tidonenergie che a fine 2011 contava circa 25.000 iscritti. Il programma è stato sostenuto da iniziative di sensibilizzazione, come la promozione di prodotti e servizi eco-sostenibili (forniture di energia verde, lampade a basso consumo, composter, fotovoltaico domestico, prodotti ‘bio e a km zero’). Nel corso di due eventi organizzati a Brescia e Bergamo, ai soci e agli esercenti iscritti al programma è stato regalato un gadget ‘ecologico’ costituito da 4.000 shopper biodegradabili e 2.000 shopper in cotone.
26. Limitare i disagi causati ai cittadini dalle attività di cantiere

INDICATORE:
Numero segnalazioni pervenute (MI)
 581 7421.107
Per ridurre i tempi di risposta ai disagi, dal 2010 A2A riceve le segnalazioni direttamente dai vigili urbani attraverso il Comune di Milano e ciò ha provocato un sensibile aumento delle segnalazioni. Per approfondimenti si veda il paragrafo “Gestione reclami per cantieri stradali” a pag. 130.
AZIONISTI E INVESTITORI
27. Migliorare l’area web riservata agli azionisti con attenzione anche agli investitori retail / piccoli azionistiRealizzatoRealizzatoRealizzato- Ampliamento dell’area web di Investor Relations con nuove pagine (tra cui si segnala quella dedicata al rischio tasso di interesse). Aggiornamento continuo delle informazioni contenute.
- Segnalazione di pagine internet dedicate all’educazione finanziaria.
28. Incrementare la qualità dei rapporti con gli investitori retailRealizzato
Realizzato
Realizzato
- Redazione dell’Investor Annual Review per la prima volta anche in lingua italiana.
- Attività di corrispondenza (principalmente tramite e-mail) per dare risposta alle domande più ricorrenti degli investitori retail.
- Formazione all’interno dell’unità di Investor Relations di una risorsa dedicata a tale tipologia di investitori.
29. Mantenere l’intensità di relazioni con gli investitori professionaliRealizzato
Realizzato
Realizzato
Organizzazione di conference call alla presenza del top management, altre call telefoniche, incontri one-to-one, meeting di gruppo.

legenda

IMPEGNO/INDICATORE200920102011ATTIVITÀ/RISULTATI 2011
FORNITORI  
30. Creare un’unica banca dati di Gruppo per i fornitoriRealizzatoRealizzatoRealizzatoAvviato processo di integrazione dell’Albo Fornitori di Gruppo con i sistemi transazionali interni a garanzia della fruibilità delle informazioni a tutte le funzioni interne (es.: blocco emissione contratti a fornitori non qualificati).
31. Verificare l’adesione dei fornitori a sistemi di certificazione
Realizzato
Realizzato
Realizzato
Avviata raccolta sistematica delle informazioni relative alle certificazioni ISO 9001 (Qualità), ISO 14001 (Ambiente), OHSAS 18001 (Sicurezza).
Tale informazione viene sempre presa in considerazione all’interno della Vendor List per le procedure d’acquisto sotto soglia.
32. Promuovere il rispetto da parte dei fornitori dei principi ispiratori del Modello Organizzativo di A2ARealizzatoRealizzato
RealizzatoIn tutti i contratti, le richieste d’offerta o lettere di invito ai fornitori a partecipare a gare pubbliche e non, vengono richiamati i principi adottati dal Gruppo e richiesto il loro rispetto.
33. Sviluppare canali di ascolto dei fornitori (suggerimenti, …)Realizzato
Realizzato
Realizzato
- Implementati strumenti di monitoraggio delle segnalazioni giunte al customer care/helpdesk da parte dei fornitori su tutte le tematiche relative alla registrazione e all’utilizzo degli strumenti di negoziazione elettronica e/o di qualifica;
- In collaborazione con altre funzioni aziendali sono stati effettuati incontri coi fornitori per evidenziare i potenziali rischi/impatti che la loro attività può avere su aspetti ambientali.
34. Supportare, ove possibile, lo sviluppo degli acquisti di prodotti con caratteristiche di eco sostenibilitàRealizzatoRealizzatoRealizzato- Proseguito il processo di diffusione degli strumenti di negoziazione elettronica in sostituzione, ove possibile, del tradizionale processo cartaceo: oltre il 40% delle procedure d’acquisto del 2011 sono veicolate attraverso la piattaforma di e-procurement.
- Introduzione dell’obbligo di firma digitale sui documenti richiesti ai fini della qualifica in Albo Fornitori di Gruppo.
- Effettuata sperimentazione sull’obbligo di firma digitale anche in fase di gara, per favorire una sempre maggiore dematerializzazione.
35. Definire e promuovere un sistema di valutazione dei fornitori e la  corrispondente metrica a supporto Non realizzato RealizzatoRealizzato- Esteso a tutti i gestori dei contratti il processo di valutazione consuntiva delle performance dei fornitori con criteri omogenei a livello di Gruppo.
- Realizzato uno strumento di monitoraggio (aggiornato quotidianamente) che consente il controllo e l’analisi continua delle valutazioni date ai fornitori.
AMBIENTE
36. Sviluppo del Piano di
Teleriscaldamento della città di Milano

INDICATORE:
Volumetria Allacciata (Mm3)
15,0
16,9
18,7
Ulteriori sviluppi delle reti esistenti, in particolare quello della rete di Canavese verso il centro città, con l’allacciamento del Palazzo di Giustizia.
Collegamento alla rete di Figino, alimentata dal termoutilizzatore Silla 2, della centrale termica a servizio del quartiere San Siro.
Realizzazione del nuovo impianto di teleriscaldamento all’ospedale
37. Migliorare l’efficienza e l’impatto ambientale degli impianti termici degli edifici di proprietà comunale in gestione ad A2A

INDICATORE:
Impianti comunali trasformati da gasolio a gas o allacciati al teleriscaldamento
17 per
17.690
kW
3 per
5.200
kW
18 per
18.900
kW
Allacciati alla rete di teleriscaldamento i seguenti stabili comunali: ARPA (Bg), Palazzo Libertà (Bg), Scuola elementare Calvi (Bg), CCIAA – Palazzo contratti (Bg), Azienda Ospedaliera “M. Rota” (Bg), Banca d’Italia (Bg), Uffici Prefettura ex Consiglio Leva (Bs), Palazzo di Giustizia (MI), Ospedale Macedonio Melloni (MI). Sono stati inoltre trasformati a metano i seguenti edifici: Ufficio Stranieri (MI), Scuola Media (MI), Scuola Materna (MI).
38. Incrementare l’attività di raccolta differenziata dei rifiuti
urbani

INDICATORE:
Indice di raccolta differenziata
37,8%
36,6%
37,4%
I risultati della raccolta differenziata dipendono dalle tipologie e modalità di raccolta definite nei contratti di servizio dai Comuni. Per maggiori informazioni si rinvia al paragrafo “Rifiuti  urbani” di pagg. 67/68.
39. Adottare nuove linee guida e procedure di Gruppo inerenti alla gestione ambientale

INDICATORE:
Percentuale di avanzamento
80%90%95%Pubblicato l’aggiornamento della disposizione “Gestione del Materiale escavato” recependo le indicazioni del nuovo testo unico ambientale (D.lgs. n. 205/2010).
Redatta ma non ancora pubblicata la  disposizione “La gestione dei rifiuti speciali di A2A nel ruolo di produttore”.

legenda

IMPEGNO/INDICATORE200920102011ATTIVITÀ/RISULTATI 2011
AMBIENTE 
40. Sviluppare la contabilità economica della gestione
ambientale

INDICATORE:
Percentuale di avanzamento
10%
30%
30%
Obiettivo riproposto nel piano 2012-2014.
41. Studiare una modalità di calcolo a consuntivo delle emissioni evitate di CO2

INDICATORE:
Percentuale di avanzamento
30%
100%
ndRealizzato nel 2010.
42. Estendere le certificazioni ambientali, nell’ambito del programma delineato per i sistemi QAS nel capitolo “Strumenti di sostenibilità”

INDICATORE:
Percentuale di avanzamento
rispetto al pianificato
80%
100%
ndAttività completate come indicato sul Bilancio di Sostenibilità 2010 (pag 28). Per la registrazione EMAS di Ecodeco è in corso l’iter ministeriale.
43. Realizzare un impianto di recupero energetico da biogas a Villafalletto

INDICATORE:
Percentuale di realizzazione
dell’opera
100%
ndndRealizzato nel 2009.
44. Interventi per il collettamento all’impianto di depurazione di Verziano di  altri 29 Comuni della provincia di Brescia

INDICATORE:
Numero di Comuni allacciati
5
5
5
Nessun nuovo allacciamento.
45. Partecipare allo studio sull’emissione delle polveri ultrafini e nanoparticelle da impianti di Termovalorizzazione

INDICATORE:
Percentuale di avanzamento
rispetto al pianificato
100%
ndndRealizzato nel 2009.
46. Sostenere la tutela e l’incremento del patrimonio ittico dell’Alta Valtellina

INDICATORE:
Numero capi ripopolati
42.500
42.050
12.000
trotelle
+16.605
kg di trote
adulte
In Valtellina il ripopolamento è stato gestito direttamente da A2A, nella zona di Brescia è stato realizzato  dall’Amministrazione Provinciale grazie al contributo economico di A2A.
47. Allestire sentieri didattici presso le sorgenti del sistema acquedotto di Bergamo

INDICATORE:
Percentuale di avanzamento
rispetto al pianificato
100%
ndndRealizzato nel 2009.
48. Monitorare costantemente l’impatto acustico delle attività del Gruppo
RealizzatoRealizzatoRealizzatoMonitorati nel 2011: Centrali di Monfalcone (GO), Cassano d’Adda (MI), Lamarmora (BS), depuratore di Verziano (BS), Piattaforma rifiuti di Vobarno (BS).

legenda

IMPEGNO/INDICATORE200920102011ATTIVITÀ/RISULTATI 2011
AMBIENTE 
49. Completare mappatura
delle aree sensibili in termini di biodiversità contigue a proprietà del Gruppo

INDICATORE:
Percentuale delle aree mappate
90%
90%90%L’avanzamento del 2011 è lo stesso dell’anno precedente.
50. Promuovere l’innovazione finalizzata al rispetto ambientale e alla sostenibilitàRealizzatoRealizzatoRealizzatoIniziative riportate nel paragrafo “Ricerca e innovazione” del capitolo “Responsabilità ambientale”, tra cui:
- interventi sul desolforatore della centrale Lamarmora: nella prima fase, svolta nel 2011, è stato potenziato il filtro a maniche  aumentando la superficie del 38% mediante incremento del numero di maniche e della lunghezza delle stesse. Questi interventi  onsentiranno una significativa riduzione delle concentrazioni di ossidi di zolfo (SO2) nei fumi ed il raggiungimento delle migliori prestazioni attualmente definite in ambito IPPC come Best Available Techniques;.
- progetto di inertizzazione delle ceneri leggere del termovalorizzatore di Brescia; il trattamento consente di stabilizzare i metalli pesanti, ottenendo un materiale inerte denominato Cosmos che può essere utilizzato come riempitivo di materiali quali cementi, gomma e ceramica, da impiegare per diverse applicazioni.
ISTITUZIONI E COMUNITA DI RIFERIMENTO
51. Sviluppare l’impiego di tecnologie più efficienti ed evolute nelle attività sul territorioRealizzatoRealizzatoRealizzato- Estensione della rete di teleriscaldamento nei Comuni di Milano, Brescia, Bergamo e Varese: il piano di sviluppo del teleriscaldamento di A2A in Lombardia prevede di raggiungere al 2014 complessivamente circa 100 milioni di metri cubi di volumetria servita;
- A2A ottiene annualmente il riconoscimento di TEE grazie al calore prodotto con la cogenerazione e il recupero energetico in alcuni impianti dell’area milanese (Famagosta , Cassano d’Adda e Sesto San Giovanni) che alimentano le reti di teleriscaldamento e che determinano la riduzione dei consumi di gas naturale sulle utenze finali;
- Ultimata la costruzione del nuovo sistema di riduzione catalitica degli ossidi di azoto (DeNOxSCR) sul Gruppo 3 della centrale Lamarmora (unità policombustibile);
- Ecodeco ha messo in atto soluzioni progettuali e ingegnerizzato sistemi finalizzati alla massimizzazione dei recuperi di materiale riciclabile;
- In corso di realizzazione una serie di  interventi di miglioramento impiantistico al termovalorizzatore Silla 2 di Milano e al termovalorizzatore di Bergamo, che permetteranno di incrementare significativamente la quantità di calore da cedere alla rete di teleriscaldamento;
- Sostituzione delle lampade alogene e ad incandescenza con illuminazione a led presso la centrale termoelettrica di Cassano d’Adda;
- Utilizzo di sola acqua riciclata presso la centrale termoelettrica di Gissi e adozione di particolari scelte progettuali al fine di minimizzare i prelievi idrici.
52. Incrementare e rendere continuativi i canali di comunicazione con tutti gli interlocutori istituzionali a livello internazionale, comunitario e territorialeRealizzatoRealizzatoRealizzatoTra le attività del 2011:
- continuata la pubblicazione di “Energia in Comune“, la rivista del Gruppo A2A nata nel 2009, dedicata ai temi dell’ambiente e dello sviluppo sostenibile, diffusa a circa 2.500 destinatari fra amministratori, manager pubblici e tecnici di enti territoriali e  associazioni;
- il vertice di A2A è intervenuto nel corso del 2011 presso la Commissione Industria del Senato nell’ambito dell’apposita indagine conoscitiva sul Decreto Legislativo sulle fonti rinnovabili e alla proposta di Direttiva del Parlamento Europeo e del Consiglio sull’efficienza energetica;
- dato specifico apporto al Governo, in cooperazione con tutti gli operatori interessati, sul tema delle “modalità e criteri di gara per le concessioni idroelettriche”;
- A2A intrattiene rapporti continuativi con le Autorità di Regolamentazione (Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas) e di Concorrenza (Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato).

legenda

IMPEGNO/INDICATORE200920102011ATTIVITÀ/RISULTATI 2011
ISTITUZIONI E COMUNITA DI RIFERIMENTO
53. Promuovere l’attività delle fondazioni del Gruppo A2A

INDICATORE:
Finanziamenti erogati (mln €) 
34
4
Tra le principali iniziative svolte dalle fondazioni del Gruppo si segnalano:
- Smart Tree, l’albero di Natale allestito in piazza Duomo dal Comune di Milano in collaborazione con A2A, Amsa, Fondazione AEM e Expo2015;
- Green Race, principale evento italiano di corsa ecologica ospitato nel capoluogo lombardo;
- primo raduno degli ex dipendenti Amsa, svoltosi al nuovo “Museo del Novecento” di Milano;
- pubblicazione sullo sviluppo sostenibile della Fondazione ASM, alla quale è stato abbinato un concorso al fine di stimolare l’approfondimento dei temi trattati;
- area di crescita di giovani, attraverso due percorsi di formazione rivolti ai giovani universitari: “Twenty for Twenty” e i “Mestieri dell’energia”.
54. Incrementare la collaborazione con le agenzie di Ambito Territoriale Ottimale (ATO) del ciclo idrico integratoRealizzatoRealizzatoRealizzatoA2A Ciclo Idrico ha contatti specifici con l’ATO per la risoluzione di criticità e per lo scambio di informazioni. Vengono inoltre effettuate riunioni di coordinamento periodiche.

legenda